“Avventura per l’Ambiente”: a scuola di ecologia insieme al primo eco-ipermercato

Share This
Avventura per l'ambiente, uno degli elaborati vincitori.
Avventura per l'ambiente, uno degli elaborati vincitori.

Un’idea “verdeggiante” arriva dalla provincia di Cuneo, dove nasce il primo “eco-ipermercato” italiano. Non solo nasce, ma porta nelle scuole il suo messaggio legato al rispetto dell’ambiente e del territorio, attraverso il progetto scolastico “Avventura per l’Ambiente – Nico e i segreti del riciclo”. Si tratta di un percorso formativo che è entrato nelle classi con un kit-didattico e un testimonial-guida cartoon (Nico) per sensibilizzare i giovanissimi studenti su tematiche quali il riuso e il riciclo, ma anche l’acquisto consapevole. “A due anni dal nostro ingresso nelle scuole con i progetti edutainment possiamo affermare con orgoglio (coinvolgendo solo nel 2013 ben 9 mila alunni) di essere riusciti a creare continuità fra ciò che si impara sui banchi e le scelte che si fanno in famiglia e nella vita – spiegano i Responsabili dell’insegna BigStore – raggiungendo l’obiettivo di condividere e motivare i nostri valori e il nostro impegno dei confronti del territorio di appartenenza, creare il caso italiano dell’eco-ipermercato, conquistare la stima e la fiducia di chi sceglie di affidarsi a noi ogni giorno”.

Alle classi vincitrici (che hanno lavorato sodo dimostrando con i loro bellissimi elaborati di aver raccolto l’insegnamento) andranno dei buoni spesa utili per l’acquisto di tutto ciò che serve alla propria scuola (e in tempi di austerità questo non è male). 

Logo Avventura per l'ambiente
Logo Avventura per l’ambiente
Con il progetto didattico “Avventura per l’Ambiente” (dopo il successo della prima edizione “Avventura km.0” nel 2011/2012) BigStore si è posto l’obiettivo di promuovere, attraverso un’attività ludico-didattica che ha coinvolto insegnanti e famiglie, la sensibilità nei confronti della sostenibilità ambientale e la valorizzazione di prodotti locali a garanzia di una costante qualità e convenienza. Dopo le visite didattiche proposte nell’ambito del progetto per conoscere da vicino il funzionamento di un ipermercato e comprendere il suo impatto ambientale a ogni classe è stato chiesto di sviluppare un’idea di riciclo e/o riuso creativo, poi selezionate da una giuria di esperti e dai visitatori delle gallerie piemontesi. 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

- Advertisement -